Il primo paziente Neuralink muove il mouse col pensiero, dice Musk

Il primo paziente di Neuralink sembra riesca a controllare il mouse con il pensiero, così riferisce Elon Musk.

Il paziente che si è sottoposto al primo trapianto di chip cerebrale Neuralink al mondo è in grado di controllare il mouse di un computer con il pensiero. Lo ha confermato Elon Musk in una conversazione su Spaces di X.

L’intervento era stato annunciato dallo stesso Musk lo scorso 28 gennaio. Il dispositivo impiantato è il Neuralink N1 cioè la prima interfaccia cervello-computer (BCI, Brain-Computer Interface) dell’azienda. Esteticamente l’impianto è invisibile ed è in grado di registrare l’attività neurale attraverso 1024 elettrodi distribuiti su 64 fili, ciascuno, a detta di Neuralink, più sottile di un capello umano.

Fabrizio Colista

Parliamo spesso delle attività di Musk soprattutto con riferimento allo spazio con nel caso di Starship per esempio.

Leggi di più sul primo paziente Neuralink nel mio approfondimento su DDay.it


FONTE: CNBC

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy