125 – iPhone12 Pro Max…è Max!

Scopriamo insieme cosa si dice in rete del più grande degli iPhone12 presentati da Apple. In particolare questo dispositivo si distingue dagli altri per alcuni ulteriori miglioramenti del comparto fotografico.

Con il post di oggi concludiamo l’analisi su come si comportano sul campo i 4 nuovi iPhone 12 presentati da Apple.

Ho lasciato per ultimo iPhone 12 Pro Max perchè è il dispositivo Top di gamma che riassume in modalità “Max” tutte le ottime caratteristiche che abbiamo approfondito nei primi tre dispositivi.

Troverai come sempre il dettaglio delle caratteristiche tecniche a fondo post ed, in questo caso, il link diretto al sito web Apple che meglio di tutti potrà darti una visibilità esatta ed un confronto punto per punto tra i due iPhone 12 Pro, il normale ed il Max.

Credits: Apple

Vediamo le caratteristiche distintive di questo Pro Max rispetto alle altre 3 versioni di cui già abbiamo parlato.

Prezzo: il listino Apple è impietoso e parte, per la versione 128GB di memoria di archiviazione, da 1.289€…un prezzo Max.

Design e Materiali: iPhone 12 Pro Max ha una struttura in acciaio inossidabile con i bordi cromati, sul display abbiamo il vetro rinforzato con trattamento Ceramic Shield e posteriormente un vetro satinato opaco. Attenzione che questi vetri sono stati rinforzati per resistere al meglio alle cadute e NON per resistere meglio ai graffi…quindi meglio organizzarsi se si tiene a questo aspetto.

Credits: Apple

Il modulo fotografico è sporgente ed in questo caso il vetro è lucido. L’effetto di questi due vetri in contrasto è particolare e personalmente mi piace molto.

Credits: Apple

Confermata la resistenza all’acqua con certificazione IP68, aumentata rispetto ai modelli precedenti.

Display: si tratta del Super Retina XDR OLED HDR10 da 6.7″ con risoluzione 2.778×1.284 pixel e 448 ppi.

L’unità è dello stesso tipo di quella de 12 Pro con una luminosità di picco che arriva a 1.200 nits.

In questo caso abbiamo anche l’allineamento allo standard sRGB e la copertura dello spazio colore DCI-P3. Ottimo anche il True Tone di Apple che regola i colori in modo ottimale soprattutto con basse luci ambientali.

Analogamente al fratello più piccolo abbiamo una perfetta visibilità in tutte le condizioni di illuminazione.

In alto al centro troviamo l’ingombrante notch che contiene la fotocamera TrueDepth e i sensori Infrarossi necessari per il FaceID. Come ho già detto nel caso dei fratelli minori anche in questo caso avrei preferito la presenza di un sensore di impronte touch che, in periodo “Covid”, risulta più pratico.

Processore e Memoria: sotto il cofano abbiamo l’A14 Bionic con sistema di produzione a 5 nm supportato da 6 GB di RAM. Lo spazio di archiviazione (ovviamente non espandibile) è disponibile in 3 tagli, 128 GB, 256 GB e 512 GB.

Prestazioni: premetto subito che, come gli altri iPhone 12, anche questo ha il solito funzionamento fluido senza impuntamenti di sorta. L’esperienza d’uso è analoga a quella del 12 e del 12 Pro, in effetti il Mini è un caso a parte viste le sue dimensioni.

Anche lato telefonico nulla da segnalare rispetto al funzionamento dei fratelli minori compresa l’attivazione automatica del 5G quando è necessario molto utile per ridurre il consumo energetico.

Foto e Video: ed è qui che ci sono le vere motivazioni se si vuole acquistare questo iPhone. Il comparto fotografico si differenza dal Pro per alcuni importanti aspetti.

Abbiamo a disposizione, come per il Pro, tre fotocamere cioè Grandangolo, Ultra-grandangolo e Tele, oltre al LIDAR.  

Questo sensore scende in campo in prima battuta quando si scattano foto in modalità ritratto portando una messa a fuoco migliore con illuminazione ambientale bassa. Altro campo di applicazione è la realtà aumentata ed in particolare la possibilità di essere usato in settori professionali dove avere a portata di mano questo tipo di tecnologia può dare una vera mano.

Credits: Apple
Credits: Apple
Credits: Apple

Ecco potrei già riassumere che questa versione di iPhone 12 può essere veramente utile a chi si occupa di fotografia e video per uso professionale ed avere sempre con se un iPhone 12 Pro Max aiuta.

Quanto ho appena detto è giustificato proprio dalla diversa dotazione HW nel comparto fotografico. Vediamo perchè.

La Cam Grandangolare ha una lente a sette elementi con f/1.6 ma in questo Pro Max un sensore più grande del 47% e stabilizzato oltre ad avere pixel più grandi da 1,7 μm.

Queste due caratteristiche HW da un lato aumentano la quantità di luce catturata con un risultato di scatto con minor rumore digitale e dall’altro di godere di una più affidabile stabilizzazione delle immagini.

Il risultato fotografico è quindi ottimo, come quello delle altre versioni, compreso l’intervento dell’HDR per un perfetto bilanciamento dell’esposizione e colori naturali.

Utilissima la modalità Notte disponibile su tutte e 4 le ottiche (le 3 posteriori e quella anteriore). La Cam anteriore è da 12MP ed anch’essa può registrare video in Dolby Vision HDR fino a 4K/30fps.

Sul fronte Video questo 12 Pro Max ha prestazioni migliori rispetto al PRO grazie al sensore stabilizzato che restituisce colori praticamente perfetti con dettaglio elevato, insomma il livello Video è alto anche grazie alla possibilità di registrare in Dolby Vision HDR a 10-bit in risoluzione massima 4K a 60fps….tanta roba!

Veniamo ora al formato ProRaw in dotazione al 12 Pro e Pro Max, di fatto si ha la possibilità di output su un file RAW in formato Linear DNG a 12 Bit abbastanza pesante come dimensione, ma è normale per questo tipo di file, e con una gamma dinamica molto ampia che apre alle possibili lavorazioni in post-produzione.

Con iPhone 12 Pro Max puoi avere la miglior tecnologia foto e video presente su iPhone ma, come abbiamo visto, ci sono alcuni aspetti da valutare. Grandi dimensioni significano grande durata di batteria, ma anche portabilità meno agevole, le caratteristiche fotografiche aggiuntive sono valide e tangibili ma vanno pesate sul maggiore prezzo di acquisto e l’utilizzo reale che se ne deve fare.

Batteria: come sai Apple non fornisce il dato esatto della capienza comunque siamo intorno ai 3.680 mAh. Rispetto ai 3 fratelli minori è quello con la maggiore durata…ce lo aspettavamo. Arriverai sempre a sera anche con una giornata di intenso utilizzo. Anche il confronto con il precedente iPhone 11 Pro lo porta a vincere grazie all’efficienza energetica del nuovo processore A14 Bionic.

Anche in questo Pro Max troviamo il connettore MagSafe (otre al classico Lightning), sul quale non ci dilunghiamo, visto che ne abbiamo già parlato, con gli stessi pregi e gli stessi punti di attenzione tra cui anche il fattore estetico. Infatti alcuni accessori, come il porta carte di credito, sono perfetti per iPhone 12 Mini ma meno azzeccati per il 12 Pro Max, comunque si tratta di gusti non di funzionalità.

Credits: Apple

Con questo quarto post sui nuovi iPhone 12 hai tutti gli elementi sul comportamento reale di questi smartphone e potrai decidere, al meglio, quale è più adatto alle tue esigenze.

Allora cosa ne pensi di iPhone 12 Pro Max? Stai pensando di acquistarlo? Hai uno smartphone Android ma pensi di fare il grande salto verso il Max? Lascia un commento qui sotto e parliamone.


SPECIFICHE TECNICHE

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy