347 – Rocket Lab recupera i razzi catturandoli con un elicottero mentre cadono

Rocket Lab ha testato con successo il suo metodo di cattura al volo con un elicottero del primo stadio del suo razzo in caduta, il pilota ha deciso poi di lasciarlo cadere per condizioni di volo diverse dai test.

Missione quasi riuscita per Rocket Lab che, dopo quasi tre anni di preparazione, è riuscita a catturare al volo il razzo del primo stadio durante la sua ricaduta sulla Terra rallentato dal paracadute. Riuscire a prendere al volo il razzo prima che si schianti nell’oceano significa che potenzialmente può essere lanciato di nuovo, abbattendo di conseguenza i costi dei lanci.

Questo è stato il primo tentativo su un lancio reale non di test dove Rocket Lab ha sperimentato la cattura di uno dei suoi razzi Electron con un elicottero, come parte del piano dell’azienda di recuperare e riutilizzare i suoi veicoli dopo il lancio. Fino ad ora, Electron, progettato per lanciare lotti di piccoli satelliti nell’orbita terrestre bassa, è stato per lo più un razzo sacrificabile. La maggior parte di questi razzi ricadono sulla Terra dopo ogni volo e vengono di fatto distrutti.

Tutti i dettagli su Rocket Lab su DDay.it


Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy