287 – Microsoft si è difesa da un attacco DDoS da 3,47 Tbps, il più grande di sempre

Microsoft ha mitigato un attacco DDoS su Azure che ha raggiunto il picco di 3,47 Tbps alimentato da 10.000 fonti in tutto il mondo.

Microsoft il 25 gennaio ha riferito di aver mitigato diversi attacchi DDoS (Distributed Denial-of-Service) rivolti ai propri clienti Azure nel 2021. A ottobre, riporta sempre Microsoft, uno dei suoi clienti Azure è stato colpito da un attacco DDoS che ha raggiunto il picco di 2,4 terabit al secondo (Tbps), che all’epoca era stato uno dei più grandi attacchi mai segnalati.

Successivamente, a novembre e dicembre 2021, il team di protezione DDoS di Azure ha fronteggiato e mitigato attacchi ancora più grandi, incluso uno che ha raggiunto il picco di 3,47 Tbps e una velocità di pacchetto di 340 milioni di pacchetti al secondo (pps).


Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy