07 – Space X Crew Dragon…Missione Demo-2 in rampa di lancio.

Di cosa parliamo

“You want to wake up in the morning and think the future is going to be great – and that’s what being a spacefaring civilization is all about. It’s about believing in the future and thinking that the future will be better than the past. And I can’t think of anything more exciting than going out there and being among the stars.” Elon Musk

Finalmente ci siamo! Dopo diversi test, e qualche fallimento, il lancio della missione Demo-2 della Nasa è previsto per le 22:32 (ora italiana) di mercoledì 27 maggio.

Credits: SpaceX

I due astronauti americani Robert Behnken e Douglas Hurley lasceranno la Terra a bordo della Crew Dragon di SpaceX, in direzione della Stazione spaziale internazionale. Sarà la prima missione con equipaggio affidata a una compagnia privata e la prima volta in assoluto che astronauti Nasa partecipano al collaudo di sistemi spaziali privati direttamente in orbita…in pratica una nuova era!

Credits: SpaceX

Il lancio avverrà dalla stessa rampa di lancio realizzata dalla Nasa negli anni ’60 per il progetto lunare Apollo, la 39A del Kennedy Space Center a Houston (Florida)…meglio conosciuta come “Cape Canaveral”.

La capsula Crew Dragon è un veicolo spaziale interamente progettato e realizzato da SpaceX per poter trasportare in orbita fino a sette astronauti alla volta, in questo caso partiranno in due.

Il design della capsula e dei suoi interni è avveniristico così come le tute spaziali che indosseranno gli astronauti appaiono moderne, leggere e sono in grado di proteggerli in situazioni di emergenza…insomma a guardarle sembra di vedere la Promo di una nuova serie TV di fantascienza.

Credits: SpaceX

Il razzo vettore per il lancio della Crew Dragon è il Falcon 9 prodotto anche lui da SpaceX.

Falcon 9 è stato anche lui una rivoluzione nel settore, essendo il primo vettore riutilizzabile capace di portare in orbita carichi fino a 22.8 tonnellate e tornare a terra con una caduta controllata fino ad atterrare in apposite piattaforme. Pensate: non più “vuoto a perdere” ma un componente riutilizzabile.

Il volo che porterà i due astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) durerà circa 24 ore. La Dragon infatti non raggiungerà immediatamente la Stazione spaziale ma compirà alcuni “giri” della Terra prima di posizionarsi correttamente in orbita per essere in grado di avvicinarsi gradualmente ed effettuare l’attracco alla stazione.

Credits: SpaceX

Tutte le manovre del veicolo spaziale saranno effettuate in modo completamente automatico. In ogni caso gli astronauti potranno prendere manualmente il controllo del veicolo spaziale se fosse necessario.

Credits: SpaceX

La Dragon è dotata di due pannelli solari gemelli che si dispiegano una volta in orbita ed ha due sistemi di propulsione entrambi ideati da SpaceX:

  1. Draco, sistema bi-propellente a bassa pressione con sedici propulsori per le manovre in orbita;
  2. SuperDraco, sistema bi-propellente ad alta pressione con otto propulsori da utilizzare solo come sistema di fuga durante le fasi di lancio.
Credits: SpaceX

Una volta conclusa la missione sulla ISS, Crew Dragon si sgancerà in modo automatico e sarà pronta per il rientro in atmosfera, riportando gli astronauti sulla Terra nell’Oceano Atlantico con il classico ammaraggio, come succedeva con le missioni Apollo. Per me, nato nel 1969 con le missioni Apollo, seguire questi eventi è una esperienza entusiasmante!

Secondo i piani della Nasa, se Demo-2 avrà successo come spariamo, la seconda missione Crew Dragon potrebbe essere lanciata il prossimo agosto o a settembre e ovviamente sarò li con un mio post per avvisarti! Quindi Seguimi!

Nel frattempo, per giugno è previsto un nuovo lancio del razzo Falcon Heavy, il lanciatore più potente della serie Falcon con tre stadi anche questi tutti recuperabili, ideato per inviare verso Luna e Marte grossi moduli senza equipaggio. 

Allora domani alle 22.32 seguirai anche tu la diretta dal sito delle Nasa? Ti aspetto!


Fonte


Approfondimenti

SpaceX

Nasa

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.