114 – M1, il futuro di Apple parte da qui.

Apple ha presentato ieri i suoi nuovi Mac dotati del nuovo Chip Apple Silicon chiamato M1. E’ l’inizio di una nuova era dei Mac che lasceranno gradualmente i Chip Intel a favore del processore proprietario di Apple.

Ti avevo anticipato qui l’evento Apple “One More Thing” di ieri sera. Quello che ci si aspettava è arrivato…ed anche qualcosa in più.

Il grande protagonista della presentazione è stato il nuovo processore Apple Silicon M1.

Credits: Apple

L’M1 è un SoC (system on a chip) e quindi combina numerose tecnologie su un singolo chip ed ha un’architettura per la memoria unificata con interessanti miglioramenti nelle prestazioni e nell’efficienza. Di fatto è il primo chip per computer creato usando la tecnologia produttiva a 5 nanometri.

Apple inoltre esalta M1 come la CPU più veloce con il miglior rapporto performance/Watt al mondo. Puoi trovare inoltre tutti i dettagli e le specifiche tecniche del processore e dei singoli nuovi Mac a fondo post.

Prima di illustrarti i primi 3 nuovi Mac ad utilizzare M1, voglio evidenziare che il lavoro di Apple non si è limitato (come se fosse poco) alla realizzazione di un nuovo processore ma anche all’implementazione del nuovo sistema operativo Big Sur. Avere infatti un HW potente senza un Sistema che possa gestirlo non porterebbe molto lontano, soprattutto nel caso di Apple dove l’integrazione di tutte le componenti del suo “ecosistema” rappresenta l’elemento distintivo che il “mondo tech” si aspetta e che cerca in Apple.

Big Sur è il primo Sistema Operativo scritto da Apple per i propri processori e questo garantisce un livello di integrazione tale che sarà anche possibile eseguire tutte le App progettate per iPhone e iPad. Ma soprattutto diventerà realtà quello che tutti noi cerchiamo quando accendiamo un Computer…il risveglio istantaneo!

Iniziamo subito la carrellata dei nuovi Mac illustrando il nuovo Mac Mini.

Credits: Apple

E’ il primo desktop Mac con il nuovo processore e con dissipazione “attiva” del calore (quindi abbiamo la presenza di ventole). Nel caso del Mac mini si parla di 3 volte la potenza del modello precedente, 6 volte la potenza grafica rispetto a prima e ben 15 volte per i calcoli in Machine Learning.

Credits: Apple

Dal punto di vista del Design non ci sono cambiamenti rispetto al modello precedente, quindi troviamo lo stesso “lingottino” di alluminio che abbiamo sempre apprezzato. Sul retro ci sono 2 porte Thunderbolt, 1 HDMI 2.0, 2 USB-A, una Ethernet e l’ingresso cuffie da 3,5 mm. Sul fronte del Prezzo una bella sorpresa si parte infatti da 819€!…riassumendo: entrare nel mondo Mac ora è più economico di prima.

Veniamo al MacBook Air. Dal punto di vista estetico non ci sono grandi novità se non alcuni ritocchi sulla tastiera. Possiamo invece notare che arriva il Touch ID oltre al miglioramento “naturale” che Apple M1 porta alla qualità delle immagini acquisite dalla fotocamera frontale con ottimizzazioni sotto diversi aspetti.

Credits: Apple

M1 garantirà al nuovo Air migliore autonomia (parliamo di 15 h di navigazione Web e ancora di più per la visione di Video) a fronte di una maggiore potenza a disposizione e senza compromettere i sistemi di dissipazione del calore…incredibile e da verificare sul campo…perchè parliamo di un sistema Fanless in questo caso.

Veniamo ora al terzo Mac presentato, il MacBook Pro da 13″.

Credits: Apple

A differenza di Air in questo caso abbiamo le ventole per la dissipazione del calore, perchè Apple dichiara prestazioni fino a 8 volte superiori rispetto alla versione precedente e dal punto di vista grafico prestazioni 5 volte superiori. Insomma tanta potenza in più a fronte di maggiore autonomia!…ora si parla di 20 h di riproduzione video. Incredibile.

Esteticamente non ci sono differenze con il modello precedente e, come per il nuovo Air, troviamo le porte Thunderbolt con USB 4. In merito al Prezzo il listino è rimasto invariato rispetto ai MacBook Pro con processore Intel.

Per chiudere la presentazione Apple ci ha confermato che questa transizione continuerà per i prossimi 2 anni e che altri processori ed altri Mac arriveranno. Troverai ovviamente qui sul blog tutte le anteprime e tutte le novità che Apple presenterà.

Allora cosa ne pensi? Eri in attesa dei nuovi Mac? Sei un utente Windows intenzionato al grande passo? Lascia un commento qui sotto e parliamone.


SPECIFICHE TECNICHE

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy