115 – Il Mercato degli smartphone nel Q3 2020.

Vediamo insieme i dati di vendita relativi al mercato globale degli Smartphone nel terzo trimestre (Q3) del 2020.

Come abbiamo già fatto per i primi due trimestri del 2020 analizziamo insieme i dati di vendita degli smartphone del terzo trimestre.

Iniziamo con l’osservare le spedizioni di smartphone in tutto il mondo hanno raggiunto 348,0 milioni di unità, con un calo dell’1% anno su anno. Ma sono aumentati del 22% rispetto al trimestre precedente.

Samsung ha riguadagnato il comando, con un aumento del 2% a 80,2 milioni di unità. Huawei è scivolata al secondo posto con un calo del 23% a 51,7 milioni di unità.

Ma soprattutto è da notare che Xiaomi si è classificata per la prima volta al terzo posto, raggiungendo 47,1 milioni di unità con una crescita del 45%.

Apple, che non ha avuto il lancio di iPhone di punta a settembre, ha venduto 43,2 milioni, in calo dell’1%, mentre Vivo si piazza a quinto posto con 31,8 milioni di unità.

Oppo è arrivata sesta, con 31,1 milioni di unità, mentre il suo marchio gemello Realme è passato al settimo, la sua posizione più alta di sempre, con 15,1 milioni di unità.

Lenovo ha riportato 10,2 milioni di unità.

Credits: Canalys

“Xiaomi è stata aggressiva per raggiungere le spedizioni da Huawei”, ha detto Mo Jia, Analyst. “C’era simmetria nel terzo trimestre, poiché Xiaomi ha aggiunto 14,5 milioni di unità e Huawei ha perso 15,1 milioni. In Europa, un campo di battaglia chiave, le spedizioni di Huawei sono diminuite del 25%, mentre quelle di Xiaomi sono cresciute dell’88%. Xiaomi ha preso il rischio di fissare obiettivi di produzione elevati, ma questa mossa ha dato i suoi frutti quando è stata in grado di riempire i canali del terzo trimestre con dispositivi ad alto volume, come la serie Redmi 9. Il venditore ha investito per portare competenze locali per guadagnare la fiducia di distributori e trasportatori “, ha aggiunto Jia. “Ma deve ancora affrontare la concorrenza di Oppo e Vivo, che sono cresciuti fino a coprire una vasta gamma di fasce di prezzo nel sud-est asiatico, e ora stanno arrivando anche in Europa, dove si stanno posizionando come opzioni più premium, e rischiano di intrappolare Xiaomi a la fascia bassa. Realme sta anche diventando un serio contendente, crescendo oltre l’e-commerce e minaccia di indebolire Xiaomi mentre trasforma la sua strategia di go-to-market “.

Credits: Canalys


“Samsung ha sofferto nel secondo trimestre a causa della sua dipendenza dalla vendita al dettaglio offline, ma il terzo trimestre ha visto una ripresa importante”, ha affermato Shengtao Jin, analista di Canalys. “Il suo slancio è stato alimentato da tre fattori chiave. In primo luogo, in molte regioni la domanda repressa dal secondo trimestre si è riversata nel terzo trimestre. In secondo luogo, ha riguadagnato il secondo posto in India, poiché il suo marchio coreano è stato protetto dal sentimento anti-cinese. In terzo luogo, Samsung ha intensificato i lanci di dispositivi di fascia medio-bassa e ha introdotto altri incentivi, come sconti e consegne online gratuite, per stimolare la domanda. Samsung si sta ora posizionando per ulteriori vendite online in quanto lancia dispositivi online esclusivi. Nonostante il suo slancio, il portafoglio sovradimensionato di Samsung è ancora il più grande punto dolente per il canale, che è riluttante a dargli più potere “.

“Questo trimestre è stato un gradito sollievo, con poche restrizioni per imprese e cittadini tra luglio e settembre”, ha affermato Ben Stanton, Senior Analyst. “Ma le ramificazioni dei blocchi del primo trimestre persistono. I canali offline, ad esempio, vengono sempre più ridotti, tra le chiusure dei negozi e gli esuberi di personale, ed i fornitori ora devono competere più duramente per raggiungere lo spazio disponibile. La fornitura limitata di chipset 4G causerà colli di bottiglia nella catena di approvvigionamento e aumenterà i costi di produzione. Inoltre, l’aumento dei tassi di COVID-19 in regioni come l’Europa costringerà presto i governi a ripristinare misure più rigorose a livello nazionale. La seconda ondata allungherà i budget di stimolo del governo e causerà fallimenti diffusi e perdita di posti di lavoro nelle aree colpite. Sfortunatamente, il sollievo del terzo trimestre sembra destinato ad essere di breve durata.” Speriamo che le previsioni di Stanton siano almeno in parte sbagliate anche a garanzia dei posti di lavoro legati al mercato fisico degli smartphone in Europa.

Credits: Canalys

Allora cosa ne pensi? Sei interessato a questo focus sul mercato degli smartphone che ti propongo periodicamente? Lascia un commento qui sotto parliamone.


FONTE

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy