158 – Alexa…fai il caffè!

Doveva accadere prima o poi. Ora Alexa fa anche il caffè grazie alla nuova macchina per il caffè Lavazza che integra appunto uno speaker Alexa.

Il mio rapporto con Alexa è quotidiano e la interpello spesso per diverse necessità sulla quali la trovo utile. Sono oltre 2 anni e mezzo che utilizzo lei come assistente virtuale e presto te ne parlerò più approfonditamente.

Qualche giorno fa, per scherzare, gli ho chiesto:”Alexa…svuota la lavastoviglie”, lei mi ha risposto: sono un’Intelligenza Artificiale e non ha un corpo fisico ecc…dialogo che sembra surreale ma ha un senso a pensarci bene. Questo argomento lo approfondiremo anche in altri post parlando sia di Alexa che di Intelligenza Artificiale.

Il problema di non avere un corpo fisico non è ancora superato ma un altro piccolo passo ora è stato fatto, infatti Alexa ora ti fa anche il caffè!

Credits: Lavazza

Questa nuova ed utile possibilità è stata sviluppata e messa in pratica da Lavazza. Con “Lavazza A Modo mio Voicy” l’ultima macchina del caffè espresso della gamma “A Modo Mio” con relative capsule.

Vediamo ora insieme le caratteristiche di questo nuovo dispositivo partendo, come sempre, dal prezzo.

Prezzo: 249€.

Design: esteticamente si presenta come una classica macchina del caffè a cialde con una finitura nera opaca molto elegante, non particolarmente compatta, e con il classico anello Led di Alexa per la verifica visiva dei comandi ricevuti. Le dimensioni sono 157 mm Larghezza 380 mm di Profondità e 300 mm di Altezza.

Credits: Lavazza

Funzionalità e comandi: dal punto di vista della estrazione del caffè le funzionalità sono standard con i comandi fisici legati all’erogazione cioè caffè corto, normale o lungo.

Credits: Lavazza

La vera novità Tech è l’integrazione dello speaker Alex.

Credits: Lavazza

Personalizzazioni Alexa e APP: le funzioni Alexa classiche sono tutte disponibili come se fosse un normale speaker Alexa. Interessante la grande comodità di avere lo speaker integrato con la macchina del caffè in un unico oggetto risparmiando quindi spazio ed 1 cavo di alimentazione oltre all’occupazione di una presa elettrica.

Credits: Lavazza

Le funzioni particolari sono molto interessanti e partono la possibilità di poter scegliere come si preferisce interagire con la macchina da espresso. Si possono infatti usare i classici tasti analogici oppure i comandi vocali o l’APP “Piacere Lavazza” che accompagna la macchina.

L’APP è utile per controllare lo stato della macchina, monitorare i consumi, ordinare le capsule e preparare il caffè espresso con i comandi vocali.

Credits: Lavazza
Credits: Lavazza
Credits: Lavazza

E’ infatti possibile impostare sull’App le tue preferenze di preparazione del caffè come dose, temperatura e informazioni aggiuntive. E’ inoltre possibile chiedere direttamente ad Alexa il caffè dandogli anche un nome specifico.

Credits: Lavazza

Mi sembra una ottima integrazione di Alexa che va incontro a chi vuole prendere un assistente smart da mettere in cucina ed allo stesso tempo è interessato ad una macchina del caffè di questa tipologia.

Lo ritengo un primo piccolo esempio di come gli assistenti virtuali continueranno a penetrare il mercato in diverse e spesso utili forme.

Cosa ne pensi? Utilizzi già Alexa in cucina come faccio io? Lascia un commento qui sotto e parliamone insieme.


FONTE

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.