123 – Apple presenta le AirPods Max…e sono Max anche nel prezzo.

Apple fa un regalo di Natale (virtuale) agli appassionati del brand presentando le sue nuove cuffie circumaurali (over-ear) AirPods Max con cancellazione attiva del rumore.

Dopo aver dato un preavviso di solo qualche giorno Apple l’8 diciembre ha annunciato l’arrivo delle AirPods Max.

Credits: Apple

Sono delle cuffie wireless circumaurali (over-ear) quindi, quando vengono indossate, ricoprono completamente i padiglioni auricolari fornendo un primo isolamento naturale dai rumori esterni.

Partiamo come sempre dal Prezzo. Il listino Apple è “impietoso” 629€. Saranno disponibili in 5 colori, grigio siderale, argento, celeste, verde e rosa. Ordinabili fin da subito e le spedizioni partiranno dal 15 dicembre.

Design, Materiali ed Ergonomia: quando si parla di design Apple sale in cattedra ed anche in questo caso lo ha fatto. Ogni materiale utilizzato, dice Apple, è volto alla migliore resa acustica possibile.

Ma anche il design vuole la sua parte ed infatti possiamo subito notare la maglia traspirante presente sull’archetto la cui struttura è realizzata in acciaio inossidabile.

Credits: Apple

Lo stesso materiale è utilizzato poi per i bracci telescopici regolabili per adattarsi al meglio ad ognuno.

Credits: Apple

Anche i cuscinetti circumaurali sono realizzati in materiale morbido e progettato sia per la resa acustica adeguata sia per garantire la massima tenuta ed isolamento dall’esterno (a livello passivo), questo si realizza al meglio se il materiale dei cuscinetti ed il meccanismo per orientarli, riescono a garantire una perfetta aderenza alle superfici del volto interessate.

Credits: Apple

Sulla parte superiore di uno dei due padiglioni è presente una utilissima “Digital Crown” simile a quella dell’Apple Watch e proprio come quella dell’orologio è multifunzione e di facile accesso. Con la Digital Crown si potrà controllare il volume, la riproduzione dei brani, gestire le telefonate e attivare l’onnipresente assistente virtuale Siri.

Processore e Funzionalità: abbiamo “sotto il cofano” il processore H1 capace di pilotare l’equalizzatore adattativo, la cancellazione attiva del rumore e la modalità trasparenza che, come vedremo a breve, rappresenta un vara e propria comodità.

Dal punto di vista hardware l’audio è garantito da un driver dinamico da 40 mm di Apple che promette la gestione della gamma udibile mantenendo sotto l’1% la distorsione armonica. Vedremo poi se le prove sul campo confermeranno queste promesse.

Credits: Apple

Sul fronte delle configurazione ritroviamo il facilissimo abbinamento Apple tra cuffie e dispositivi quindi nessuna sorpresa ma sempre ottima l’esperienza d’uso.

Sfruttando l’audio computazionale si potrà avere un’esperienza di ascolto della massima qualità possibile. Il processore H1 potrà garantire diverse interessanti modalità approfondiamole insieme.

Rilevazione della presenza, le cuffie sono in grado di rilevare quando sono indossate o meno, potranno di conseguenza mettere in pausa e riprendere la riproduzione audio per esempio.

Abbiamo poi l’Equalizzatore adattativo che regola in tempo reale le frequenze emesse.

Presente ovviamente la Cancellazione attiva del rumore (in altri casi chiamata ANC) che prevede l’utilizzo di 3 microfoni su ogni padiglione. Questi microfono sono dedicati alla captazione dei rumori ambientali e lavorano in abbinamento con un microfono, presente dentro i padiglioni auricolari, che rileva il rumore che arriva all’orecchio, dalla differenza tra queste misurazioni “interne ed esterne” il processore è in grado di regolare le onde sonore in controfase le quali “cancelleranno” i rumori esterni. Questo sistema è ovviamente simile a quello che viene utilizzato dalle altre cuffie top di gamma in questo settore come le Sony WH-1000XM3 di cui ti ho parlato qui nella mia prova sul campo.

Credits: Apple

Vediamo ora quello che Apple chiama Audio Spaziale. Si tratta di un monitoraggio dinamico della posizione della testa dell’utilizzatore nello spazio tramite giroscopio ed accelerometro. Serve per meglio indirizzare i suoni, anche multicanale 5.1 o 7.1, ascoltabili. Questa funzione lavorerà in modo sinergico con tutti i dispositivi Apple (iPhone e iPad) misurando anche le posizioni relative tra le cuffie e questi dispositivi. Insomma se le promesse verranno mantenute siamo difronte all’ennesima grande innovazione di Apple.

Altra interessante funzionalità è la Modalità Trasparenza che consente l’ascolto dei rumori ambientali contemporaneamente all’audio in cuffia, anche per questa funzione, già vista in altri brand, valuteremo nelle prove sul campo il reale comportamento.

Batteria: come spesso accade Apple non fornisce il dettaglio della capacità della batteria me solo l’autonomia, in questo caso si spinge fino a 20 ore di utilizzo complessivo con le varie modalità attive. Sulla carta in linea con la concorrenza.

La ricarica viene effettua con il connettore Lightning che ben conosciamo. Molto interessante invece la custodia di cui sono dotate, infatti ed una volta inserite nella custodia Apple afferma che entrano in modalità a bassissimo consumo per conservare la carica. Per ora possiamo sono ammirarne la bellezza estetica, ma da Apple non ci aspettavamo di meno.

Credits: Apple

Insomma anche stavolta Apple alza l’asticella della tecnologia…e del prezzo nel settore.

Vedremo nelle prove sul campo il reale comportamento di queste nuove cuffie che dovranno confrontarsi con i pilastri del settore come le Sony e le Bose per esempio…

Allora cose ne pensi delle nuove AirPods Max? Utilizzi cuffie con cancellazione attiva del rumore? Le trovi utili? Lascia un commento qui sotto e parliamone.


SPECIFICHE TECNICHE

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy