175 – OnePlus e OPPO si uniscono.

OnePlus e Oppo fanno capo alla stessa casa madre ma sono due aziende diverse che ora però svilupperanno insieme i loro sistemi ed interfacce.

Abbiamo imparato a conoscere questi due brand asiatici attraverso i loro ottimi prodotti, sia smartphone che smartwatch. Lo scorso mercoledì il CEO di OnePlus Pete Lau, confermando la fusione con Oppo, ha dichiarato sul blog ufficiale:

“Con questa integrazione più profonda con OPPO, avremo più risorse a disposizione per creare prodotti ancora migliori per te. Ci consentirà anche di essere più efficienti, ad esempio portando aggiornamenti software più veloci e stabili per gli utenti OnePlus.”

Credits: OnePlus

Oggi OnePlus chiarisce che la OxygenOS resterà sui suoi telefoni a livello globale nonostante la fusione con OPPO.
Entrambe le società condividono alcune funzionalità per le rispettive ROM Android. Questo avverrà attraverso l’integrazione di più Team di lavoro.

Pete Lau ha anche affermato che l’integrazione avrà un impatto positivo sugli utenti. Ci si chiede quindi se in futuro OnePlus avrebbe integrato ColorOS ma è stato chiarito che OnePlus continuerà ad utilizzare OxygenOS anche dopo la fusione con OPPO. Le aziende condivideranno le risorse per creare prodotti migliori per i consumatori ma continueranno a lavorare in modo indipendente.

Unica eccezione dovrebbe riguardare il mercato cinese dove OnePlus ha lanciato smartphone Android con una versione ottimizzata di Oxygen OS chiamata Hydrogen OS. Questa interfaccia, specifica per la Cina, viene fornita senza i servizi mobili di Google come Ricerca, Gmail, Google Maps, ecc.

OnePlus ha chiarito le cose e ha dichiarato che continuerà a lanciare dispositivi in ​​India e in altri mercati con Oxygen OS. Ciò significa che gli utenti continueranno a ottenere la stessa esperienza del sistema operativo Oxygen con Android 12. Vedremo quindi entrambe le aziende condividere la ROM ed entro fine anno vedremo poi le specifiche versioni delle due interfacce aggiornate per Android 12.

Credits: OnePlus

Pete Lau ha anche confermato, sul blog ufficiale, che la società rimarrà la stessa anche dopo aver collaborato con OPPO: “Per quanto riguarda il marchio OnePlus, continueremo a operare in modo indipendente, concentrandoci sulla fornitura dei migliori prodotti ed esperienza possibili, come abbiamo sempre fatto. Continueremo a lanciare prodotti OnePlus, organizzando eventi (si spera presto di persona) e interagendo direttamente con te per ricevere feedback attraverso gli stessi canali OnePlus di prima. L’impegno di OnePlus nei tuoi confronti rimane lo stesso”.

Quanto sopra fa capire come la community per OnePlus sia un valore che vogliono mantenere nonostante queste integrazioni con Oppo.

Interessanti queste notizie dall’oriente sempre legate agli andamenti di mercato dove le nuove sinergie possono spostare gli equilibri. Vedremo come andranno i dati nel secondo trimestre del 2021 e le conseguenze che porteranno sulle scelte dei vari brand.

Allora cosa ne pensi? Conoscevi questi scenari? Lascia un commento qui sotto e parliamone insieme.


FONTE

FONTE2

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy